Due terzini per rinforzarsi, ancora. Nei piani di Suning per l'Inter che verrà c'è sicuramente un investimento massiccio sulle corsie laterali, possibili diversi addii in quel ruolo, da Santon a Nagatomo. E adesso il mirino di Piero Ausilio resta puntato su Ricardo Rodriguez, terzino sinistro del Wolfsburg capace di giocare anche da centrale. Per lui, l'Inter è una priorità al punto da aver rifiutato il primo approccio del Paris Saint-Germain; ma bisognerà accelerare i tempi, perché i dirigenti nerazzurri vogliono evitare un caso simile a quello di Ivan Perisic, ormai due estati fa.

TEMPI E CLAUSOLA - In quel caso, con Mancini in panchina, Perisic fu trattato con il ricchissimo Wolfsburg per due mesi interi. Ausilio riuscì a portare a casa il croato a un prezzo vantaggioso; oggi la sua valutazione è quantomeno raddoppiata. Ma la trattativa durò tanto, troppo tempo per pensare di riproporla con il Wolfsburg per Ricardo Rodriguez. La clausola rescissoria in questo caso è a 22 milioni di euro, l'Inter non vuole andare oltre i 13/14 milioni per sbloccare l'affare, vista anche la volontà del giocatore. Un'operazione su cui accelerare in fretta, Suning non vuole perdere tempo. E conta di evitare il Perisic-bis.