E' stata una giornata campale quella di ieri in casa Sampdoria. L'arrivo di Massimo Ferrero a Bogliasco, e le dichiarazioni del presidente sul futuro di Giampaolo suscitano di sicuro interesse. Ma altrettanta curiosità smuovono le possibili scelte di formazione in ottica derby. Anche perchè la Samp, nella settimana che porta alla stracittadina, si sta trovando a fare i conti con tanti dubbi e altrettante novità.

Per esempio, si allunga la lista degli infortunati. Oltre a Viviano, di cui ormai sappiamo tutto, ieri si è fermato anche Quagliarella. Ha avvertito un dolore calciando, subito si è pensato ad un problema muscolare ma in realtà dovrebbe trattarsi di un fastidio più lieve all'anca che dovrebbe costargli soltanto un allenamento differenziato, per poi rientrare in gruppo. Chi rientrerà con i compagni, e questa è di sicuro una buona notizia, è Luis Muriel. L'attaccante colombiano ha lavorato a parte, tra campo e piscina: ha preso una botta nella partita giocata con la sua nazionale, ma smaltite le tossine del doppio impegno con i Cafeteros tornerà insieme al gruppo. Nel derby, in sostanza, partirà titolare.

Anche Dodò si è allenato a parte ieri: in caso l'ex Inter non riuscisse a rientrare oggi, potrebbe essere a rischio il derby. Nel frattempo Giampaolo, sotto gli occhi di Ferrero, ha deciso di blindare le sedute di Bogliasco. Tre giorni a porte chiuse, per la Samp, per evitare sguardi indiscreti volti a spiare le mosse del tecnico blucerchiato. Che sembra orientato a confermare il 4-3-1-2, con una novità del primo minuto. C'è, infatti, un Dennis Praet che scalpita.

Il belga anche contro il Pescara è entrato in campo in maniera molto convinta. E Giampaolo sembra intenzionato a dargli spazio dal primo minuto proprio nel derby. Dovrebbe prendere il posto di uno tra Barreto (principale indiziato) e Linetty, magari per far rifiatare il giovane polacco che però, in una partita fisica come quella con i rossoblù,può essere fondamentale. Ballottaggio anche tra Torreira e Cigarini, per prendere posto in cabina di regia.