Chiusa la parentesi Modena, la Serie C torna subito in campo per disputare il turno infrasettimanale di campionato. La tredicesima giornata vede Lecce e Livorno sempre più in fuga, mentre nel Girone B il Padova riesce a raggiungere la vetta della classifica. Nel posticipo del giovedì sera, poi, è impossibile non sottolineare la netta ripresa dell'Alessandria, che rifila un sonoro 4-0 all'Olbia terzo in classifica prima del match.  

GIRONE A - Il Livorno si conferma la squadra da battere e sbriga con grande serenità anche la pratica Viterbese. Gli amaranto comandano la gara dall'inizio alla fine e grazie al tris firmato Doumbia, Luci Morelli proseguono nella fuga in vetta alla classifica. Insegue a distanza la Robur Siena, che dopo aver perso lo scontro diretto contro la capolista, trova una buona vittoria in trasferta, sul campo della Pistoiese. Da sottolineare, poi, il grande successo esterno del Pisa, che vince con un pirotecnico 3-2 in casa della Carrarese e si porta al terzo posto in solitaria. 

FINALMENTE ALESSANDRIA - La notizia del giorno, però, non può che essere la grande vittoria dell'Alessandria che si rilancia e allunga di qualche punto sulle ultime della classe. Oltre ai tre punti, che restano il dato principale per una squadra in grande crisi, è sicuramente incoraggiante il modo in cui è maturata la vittoria: i piemontesi, infatti, hanno calato il poker contro un avversario di primissimo livello come l'Olbia, dimostrando che la crisi della prima parte di campionato è giunta al capolinea. Pensare ad una rincorsa verso le prime posizioni è sicuramente prematuro, ma il calendario è ancora ricco di partite, e sognare non costa nulla.

Risultati: Gavorrano-Arezzo 0-0, Giana Erminio-Piacenza 4-3, Livorno-Viterbese 3-0, Lucchese-Prato 0-0, Pistoiese-Robur Siena 1-2, Pontedera-Cuneo 0-3, Pro Piacenza-Monza 1-0, Alessandria-Olbia 4-0, Carrarese-Pisa 2-3. Riposava: Arzachena.

Classifica: Livorno 32 punti; Robur Siena 27; Pisa 24; Olbia 23; Viterbese 20; Carrarese, Monza e Arzachena 19; Piacenza e Lucchese 17; Pistoiese e Arezzo 15; Giana Erminio 13; Alessandria, Cuneo e Pontedera 12; Pro Piacenza 10; Prato 7; Gavorrano 6.

GIRONE B - Colpo di mano in vetta alla classifica, con il Padova che approfitta dei passi falsi di Renate e Pordenone. Gli uomini di Bisoli hanno avuto la meglio del Mestre e hanno così completato la rincorsa alla prima posizione. Restano comunque a stretto contatto sia il Renate, 1-1 col Vicenza, che Pordenone, sconfitto dalla Reggiana. Seconda sconfitta di fila per l'ex capolista che, dopo il crollo contro la Triestina del weekend scorso, continua a vivere un momento di flessione dei risultati. Buon colpo in trasferta per il Ravenna, che prova ad allungare sulle ultime pur restando nella zona bollente della classifica.

Risultati: Fano-Santarcangelo 1-1, Feralpisalò-Fermana 1-2, Gubbio-Ravenna 0-1, Padova-Mestre 2-1, Reggiana-Pordenone 1-0, Sambenedettese-Sudtirol 0-1, Triestina-Teramo 1-1, Vicenza-Renate 1-1. Riposava: Albinoleffe.

Classifica: Padova 23 punti; Renate 22; Pordenone 21; Albinoleffe, Bassano e Triestina 18; Sambenedettese, Fermana, Mestre e Feralpisalò 17; Südtirol e Vicenza 16; Teramo 14; Reggiana 12; Gubbio 11; Ravenna 10; Santarcangelo 7; Fano 6. Modena escluso dal campionato

GIRONE C - Il Catania dopo un momento di crisi torna a vincere e convincere; gli uomini di Lucarelli si sono imposti per 5-2 sulla Paganese e si sono riportati al secondo posto in solitaria, a -5 dal Lecce. A cadere, a sorpresa, è il Monopoli, che cede il passo al Catanzaro e perde la terza piazza in campionato a favore del redivivo Trapani vincente nella sfida contro il Rende. Girone che resta molto avvincente nelle zone nobili della classifica, con Lecce, Catania e Trapani che sono tornate a guardare tutti dall'alto. 

LECCE INARRESTABILE - La squadra del momento, però, resta il Lecce di Fabio Liverani, che trova il decimo risultato utile consecutivo e prosegue nella sua fuga in vetta al Girone. Sono 30 i punti per i pugliesi, che hanno avuto la meglio su un'ottima Casertana. Con Liverani in panchina i giallorossi hanno ritrovato l'entusiasmo e i risultati (0 sconfitte in 10 partite) dopo un avvio di stagione complicato, culminato con la sconfitta contro il Catania di Lucarelli, che ora si trova, però, a dover inseguire. Il campionato resta lungo e complicato, soprattutto con la netta ripresa di Catania e Trapani che daranno filo da torcere a tutti, ma il Lecce resta la vera squadra da battere nella corsa alla Serie B.

Risultati: Akragas-Cosenza 0-2, Bisceglie-Matera 2-1, Catanzaro-Monopoli 1-0, Juve Stabia-Virtus Francavilla 1-1, Lecce-Casertana 2-1, Paganese-Catania 2-5, Reggina-Siracusa 0-2, Sicula Leonzio-Fidelis Andria 1-1, Trapani-Rende 4-0. Riposa: Racing Fondi.

Classifica: Lecce 30 punti; Catania 25; Trapani 24; Siracusa 23; Monopoli 22; Virtus Francavilla 19; Juve Stabia, Matera(-1), Reggina e Rende 17; Bisceglie e Catanzaro* 15; Sicula Leonzio* 13; Cosenza 12; Paganese e Racing Fondi 10; Akragas, Casertana e Fidelis Andria 9.  * = 1 partita in meno