Antonio Nocerino non è certo uno che le manda a dire, lo si è capito anche dall'intervista che ha rilasciato a Toronews nella quale, a distanza di anni, ha spiegato il motivo per cui la sua avventura al Torino nella stagione 2014/2015 sia durata solamente sei mesi. "A Torino stavo bene, il mio problema non era né la gente, né il presidente, né il Ds. Era l’allenatore Ventura, nient’altro. È stata una delusione enorme sul piano umano. Il primo giorno di ritiro parlai con Ventura e subito ebbi una strana sensazione, perché mi disse alcune cose che mi sorpresero. Nella vita mi sono sempre guadagnato tutto, perciò se tu prima dici determinate cose e poi ne fai altre, io mi sento preso in giro".

Nocerino ha poi parlato della sua situazione attuale, svelando di essere stato vicino al Genoa negli scorsi mesi: "Ora sono senza squadra, vivo a Orlando da svincolato e aspetto. Non scelgo la prima cosa che capita, a gennaio scorsi ebbi un contatto con il Genoa e poi tante parole con altre società".