L'allenatore dell'Udinese Luigi Delneri ha presentato in conferenza stampa la sfida di domani contro il Milan: "E' una partita contro una squadra costruita per poter avere opportunità nel campionato, fatta investendo molto, può cambiare faccia grazie a giocatori di livello importante. Ma io conto sul nostro modo di stare in campo, sul nostro entusiasmo, soffrendo ma cercando di far male sfruttando i loro punti deboli. Ho visto miglioramenti nei miei e sono fiducioso. Dobbiamo giocare da squadra, schermare molto bene, non disperdere energie correndo dietro a loro. Domenica abbiamo iniziato un altro campionato, stiamo cercando di oliare bene i nostri giocatori. Poi è chiaro che una gara così offre stimoli: spero che sia la squadra a volersi mettere in mostra, non il singolo".

Sulla probabile formazione e l'idea del turn-over: "Non è che ogni domenica devo cambiare tutti. Ma devo fare i conti con alcune valutazioni. Tipo Nuytinck, che è stato male fino a giovedì: se non giocherà, ci sarà Angella. La squadra ha giocatori adatti a ricoprire un certo tipo di ruolo, questo mi interessava".

Ancora sul Milan: "Insidie principali? Il 5-1 loro in Austria. E poi hanno giocatori di livello, abituati a sostenere pressioni. Hanno certe carattteristiche: domani possono variare modulo, giostrare su diverse soluzioni avendo uomini adatti ad interpretarle tutte. Hanno singoli importanti, è una squadra completa. L'insidia è il Milan in toto. Ha una difesa quasi tutta italiana, con inserimenti di nuovi che possono dare qualità. Ma io conto sulla qualità dei miei e sulla loro applicazione. Dobbiamo affrontare il Milan con lo stesso piglio del Genoa. Queste gare, queste prestazioni, ci dicono dove possiamo arrivare. Abbiamo perso punti all'inizio, dobbiamo cercare di recuperarli altrove. La squadra è cambiata nettamente, ha una resa migliore come squadra. I nuovi innesti hanno dato sostanza mentale, cosa che conta tanto nel calcio".