Dopo la disfatta azzurra il campionato si avvia alla ripresa con la Fiorentina impegnata a Ferrara contro la Spal dell'ex tecnico della Primavera viola Leonardo Semplici. Sarà un'altra gara insidiosa, simile a quella persa a Crotone, una gara in cui l'approccio sarà fondamentale. Soprattutto una gara da non sbagliare dopo i recenti ko. Difficile capire come Pioli intenderà giocarsela. Dovrebbe tornare disponibile Thereau, ci sarà da capire a che punto è Saponara fisicamente e soprattutto come sta Chiesa. Il ragazzo ha un problema a un ginocchio e con l'Under 21 non è stato utilizzato, difficile che Pioli lo rischi se non sarà al cento per cento.

Ma Chiesa è anche al centro della questione rinnovo. Il giocatore sta discutendo col club che non può non adeguargli lo stipendio attuale di 400 mila euro. Si parla di un milione e mezzo, ma il problema è il progetto tecnico che in questo momento la Fiorentina non è in grado di offrirgli. Le parole di Spalletti e quelle di De Laurentiis oltre all'interesse di Psg e Zenit fanno pensare che intorno a Chiesa si creerà un'asta e la storia ci dice che la Fiorentina non resisterà alle lusinghe. Per questo la sensazione è che, contratto o non contratto, il futuro di Chiesa difficilmente sarà in viola.