Calciomercato.com

  • Getty
    Abodi annuncia la nuova commissione indipendente per il controllo dei conti: "L'autonomia dello sport è salva"

    Abodi annuncia la nuova commissione indipendente per il controllo dei conti: "L'autonomia dello sport è salva"

    • Redazione CM
    Il ministro per lo sport e i giovani, Andrea Abodi, ha annunciato in conferenza stampa a Palazzo Chigi l'approvazione del decreto sportivo che vara la commissione indipendente per il controllo economico-finanziario dei club professionistici di calcio e basket.

    I DETTAGLI - "Il provvedimento che mi riguarda è in sei articoli", ha spiegato Abodi, specificando che l'Authority è nell'articolo 2, e che l'art. 1 si occupa delle "elezioni dei presidenti federali che hanno già espletato il terzo mandato. L'Articolo 1 riguarda le federazioni nazionali, le discipline associate e gli enti di promozione, a livello nazionale e territoriale, e riguarda anche il comitato Paralimpico". A essere interessato dalla commissione di controllo sulla gestione economico-finanziaria sono "100 club professionistici delle Leghe di calcio e del basket di Serie A". Gli altri articoli si occupano di "ulteriori semplificazioni del lavoro sportivo, in particolare per i volontari, per rendere più agile l'attività di soggetti più fragili" (art. 3); di sanare "una situazione che data al 2004, per un accordo Unesco che riguarda l'antidoping e tocca diversi governi - ha spiegato Abodi -; l'articolo si combina con la realizzazione del nuovo laboratori antidoping, uno dei 29 al mondo, di cui si occupa Sport e Salute con Invimit" (art. 4); un "intervento tecnico sulle società di revisione dei club calcistici quotati in Borsa, su richiesta del Mef" (art.5); e infine l'articolo 6, "che abbiamo aggiunto e affida poteri commissariali all'ad di Simico per la realizzazione di alcune opere per le Olimpiadi e Paralimpiadi invernali di Milano-Cortina".

    AUTONOMIA DELLO SPORT - "Non c'è alcun pericolo per l'autonomia dello sport. La commissione farà valutazioni oggettive, le federazioni prenderanno decisioni". Così Andrea Abodi, ministro per lo sport, ha risposto in conferenza stampa a Palazzo Chigi a una domanda sui dubbi di Coni e Figc sull'Authority di controllo finanziario sui club prof. "Rischio di squadre italiane fuori dalle competizioni internazionali? Non ci sono norme in contrasto con l'autonomia dello sport - ha aggiunto Abodi - La norma prevede precisi criteri; la commissione consegnerà le sue valutazioni alle federazioni che poi prenderanno le loro determinazioni sulle iscrizioni ai campionati".

    Commenti

    (12)

    Scrivi il tuo commento

    Andrea
    Andrea

    Se serve a fornire dati alle federazioni che poi restano libere di agire rimarrà tutto come è ora...

    • 0
    • 4

    Altre Notizie