4

Un giovane in rampa di lancio uno di quelli che fa comodo a tutti nel proprio settore giovanile e, soprattutto, una punta che vede la porta. Francesco Silipo con la maglia del Parma Primavera in stagione ha collezionato 19 presenze con 5 gol giocando non sempre da titolare per divergenze con la società. Un totale di 1 gol ogni 2,5 partite per somma di minuti giocati, cifre importanti per un ragazzo che è soltanto un classe ’96. Oggi si può liberare a zero dal Parma e ai microfoni di Calciomercato.com il suo agente, Luca Pacitto ha confermato il sogno di trovare una squadra, un top team di Serie A che possa puntare su di lui se non subito, in un futuro non troppo lontano:

Quanto può valere il cartellino di Silipo dopo questa positiva stagione?
"Il giocatore si libererà a costo zero dal Parma perché ci sono stati problemi con la società e con la sua gestione e quindi il Parma con cui abbiamo un ottimo rapporto ha acconsentito perché il ragazzo possa lasciare il club".

Ci sono club che lo stanno seguendo e che si sono già informate sul suo conto?
"Ovviamente ci sono tante squadre che lo cercano. A partire dalla Lega Pro, dove ho già ricevuto delle proposte da squadre che vorrebbero farlo giocare titolare nella prossima stagione, passando alla serie B dove anche qui ho ricevuto tante proposte, fino ad alcune squadre di Serie A".

Ma il ragazzo è già pronto per il salto in prima squadra in una big di Serie A?
"Chiaramente stiamo parlando di un ragazzo giovane, è un classe ’96 e quindi probabilmente il salto dalla Primavera, seppur prestigiosa come quella del Parma ad un top team di Serie A può essere eccessivo, però potrebbe essere considerato un colpo in prospettiva magari da far maturare in prestito in un paio di stagioni. È un giocatore che nelle partite decisive ha già abituato a stupire. 3 gol in 5 partite nel torneo di Viareggio non sono da tutti ed è stato suo il gol decisivo nella semifinale del campionato allievi nazionali dell’anno scorso contro la Juventus che ha poi spinto il Parma fino alla vittoria del torneo".

La Juventus è una delle prede preferite, ma c’è un big in cui sogna di giocare?
"Teniamo conto che tutti questi ragazzi sono dei professionisti, quindi non c’è una squadra particolare in cui si preferisce giocare. Tutte le big italiane sarebbero un grande balzo nella sua carriera. Se proprio devo scegliere un progetto che potrebbe invogliarlo maggiormente c’è sicuramente il nuovo Milan di Filippo Inzaghi, che potrebbe guardare molto ai giovani italiani dato che lo stesso allenatore ha potuto visionare molto da vicino i talenti del nostro campionato Primavera".