54
Una ragazza di venti anni di Firenze, Samantha Luisa Duarte, ha denunciato in un video, pubblicato sul proprio profilo Facebook, di essere stata aggredita in un locale da un ex calciatore della Fiorentina Primavera, Abdou Diakhate, oggi in Belgio, al Lokeren (ma di proprietà del Parma). Tre denti spezzati e frattura della mandibola per la ragazza: è stata operata, ma dovrà sottoporsi a un nuovo intervento chirurgico. I medici non escludono danni permanenti. Secondo quanto riferito dal Corriere della Sera, il litigio sarebbe derivato da precedenti screzi tra Samantha e l’attuale fidanzata di Diakhate.


LA VICENDA - L’episodio sarebbe avvenuto nella notte tra il 23 e il 24 luglio, al locale “Summer Suite Mulina”, nell’ex Ippodromo del parco delle Cascine. “Mi ha aggredita un ex calciatore della Fiorentina- dice la ragazza nel video, in lacrime - Quell’uomo, che conoscevo da anni, mi ha chiamato dicendomi che voleva parlare con me. Ma quando mi sono avvicinata mi ha colpita con un cazzotto e mi ha rotto la mandibola”. Il calciatore in questione, secondo la ragazza e alcuni testimoni, sarebbe appunto Abdou Diakhate. Samantha prosegue, accusando gli addetti alla sicurezza del locale di aver scortato il calciatore all’uscita: “Quando sono stata picchiata mi hanno lasciato in una pozza di sangue”.

Una versione ribadita dall’avvocato della ragazza, Francesco Di Luciano: “Gli addetti alla sicurezza sono intervenuti poco dopo che però quando si sono resi conto che l’aggressore era il calciatore professionista Abdou Diakhate, lo hanno preso in disparte e lo hanno scortato fuori dal locale il più velocemente possibile, nonostante la ragazzina fosse a terra con il sangue che le grondava dalla bocca, nessuno le ha prestato soccorso, se non le sue amiche, che l’hanno portata fuori dal locale ed hanno chiamato l’ambulanza”. “Non esiste - conclude Samantha - che un uomo possa rompere le ossa a una donna e invece che essere soccorsa lei viene scortato lui alla macchina perché è un famoso calciatore”. Dal locale, tuttavia, smentiscono e spiegano che nessun addetto alla vigilanza avrebbe scortato Diakhate alla macchina.


LA REPLICA DI DIAKHATE - Con una nota all'Ansa Massimiliano Manzo, legale di Diakhate, ha raccontato la versione del calciatore: "La diciannovenne fidanzata del calciatore Abdou Diakhate nel settembre 2019 è stata aggredita e picchiata dalla ventenne (Samantha Luisa Duarte, ndr): è stata denunciata e verrà giudicata il 1 ottobre 2020 dal Tribunale Penale di Firenze. Venerdì 24 luglio - prosegue nella nota l'avvocato di Diakhate - il calciatore si trovava in un locale in compagnia della fidanzata Clara. La coppia veniva avvicinata con fare minaccioso. Nonostante fosse stata invitata dal calciatore ad allontanarsi, tentava di aggredire la coppia e colpiva alla testa il calciatore, il quale, frastornato, si difendeva istintivamente colpendo il viso della donna, che non si fermava e continuava ad inveire minacciosa. Si tratta quindi di un evidente caso di legittima difesa nel quale Abdou Diakhate ha agito per difendere se stesso e la sua fidanzata".