Commenta per primo

Il team manager dell'Ajax, David Endt, intervenendo sulle frequenze di Radio
Kiss Kiss Napoli,
ha rilasciato in esclusiva alcune dichiarazioni: "L'Utrecht è una squadra che gioca un calcio offensivo, aggressivo. Il Napoli deve fare altrettanto, altrimenti sarà difficile. La squadra di Van Hanegem ha un centravanti, Van Wolfswinkel, nazionale olandese, giocatore giovane, molto forte, ricorda Huntelaar, sveglio ed intelligente. È un calciatore interessantissimo. Poi c'è il francese Duplan, ma soprattutto il regista danese, Silbebauer, che tra l'altro gioca anche nella sua Nazionale, molto furbo, duro, esperto. Ancora una promessa, invece, è Nijholt, un centrocampista che il papà chiamò Gianluca in onore di Vialli.

Il nostro girone Champions? Meglio avere Milan, Real ed Auxerre, piuttosto
che formazioni più tenere: non abbiamo paura, sappiamo che tecnicamente
siamo inferiori a rossoneri e merengues, ma giocheremo per vincere. Suarez?
È un fuoriclasse che può giocare ovunque, ha scelto di restare con noi
perché vuole vincere con la maglia dell'Ajax, è il nostro capitano e non
sarà ceduto prima del 2011".