Calciomercato.com

VIDEO Juventus, Allegri: 'Si vince con la testa'

VIDEO Juventus, Allegri: 'Si vince con la testa'

In vista della finale della Supercoppa di Lega di domani con il Napoli, in conferenza stampa da Doha parla Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus

OBIETTIVO SUPERCOPPA - "E’ il secondo obiettivo stagionale, anzi diciamo il terzo… - si legge su Tuttosport -. Parlo di ordine cronologico: il primo era rimanere in testa, il secondo arrivare agli ottavi di Champions, vincere questa coppa è il terzo. Non sarà semplice. Il Napoli ha qualità importanti e una partita secca è difficile da incontrare. Le motivazioni? Sono alte. E’ una finale e c’è un trofeo che bisogna vincere, contro una squadra di grandi qualità teniche e tattiche. Non sottovalutiamo il Napoli, quindi, ma noi vogliamo portare a casa questa coppa".

CONTRO BENITEZ, SPECIALISTA DELLE FINALI - "Timori ad affrontarlo? No, solo rispetto. Non ho mai avuto la gioia di una finale di Champions o una delle finali più importanti che ha disputato lui. Per cui ho grande rispetto, perché una finale è una partita strana, va interpretata". 

NAPOLI E TATTICA - "Il Napoli gioca con due centrocampisti, ma con quattro giocatori offensivi molto tecnici. Quando ha spazio mette in risalto le sue qualità migliori che sono quelle offensive. Insomma, dovremmo fare una grande partita a prescindere non solo a centrocampo". 

IN SERIE A, + 3 SULLA ROMA - "Sì, abbiamo una partita di vantaggio, ma il campionato è ancora molto lungo. Serviranno ancora parecchi punti per vincere il campionato. Era importante per noi chiudere l’anno in testa: la vittoria di Cagliari ce lo aveva garantito. Ci sono però ancora talmente tanti punti in giro e soprattutto la sfida di ritorno".

TEVEZ STANCO - "Purtroppo soffre di un’infiammazione cronica al ginocchio che ogni tanto torna fuori e deve fare allenamenti a parte. Noi non siamo dipendenti da Tevez, anche se lui è stato determinante nelle prime 6/7 partite in cui è stato straordinario. E’ un giocatore caratteriale, adesso sente la fatica e comunque domani si vince con la testa più che con le gambe". 

 
Get Adobe Flash player

 

Altre notizie