Commenta per primo

Max Allegri parla alla vigilia della sfida con il Cagliari. Prima del campo, però, c'è spazio per uno sguardo al mercato, all'affare Tevez sfumato e all'arrivo di Maxi Lopez: "Il mercato del Milan è da 10. La telenovela è finita, è arrivato Maxi Lopez e sono contentissimo per il regalo. Maxi Lopez è un attaccante fisico e tecnico. Può fare la prima punta e può giocare con un compagno, sicuramente farà bene. Mi ritengo un allenatore fortunato. Il Milan ha acquistato 20 giocatori in un anno e mezzo, sono arrivati anche campioni. Mi dispiace per Tevez: è un campione, ci teneva a venire al Milan. È andata così e va bene".

Poi il tecnico rossonero ritorno sul match con la Lazio in Coppa Italia: "Abbiamo fatto una buona partita, se si eccettua qualche sbavatura iniziale. Abbiamo creato molto e concesso poco".

Poi, sul Cagliari: "Ora dobbiamo chiudere gennaio nel migliore dei modi, sappiamo che il Cagliari si esalta contro le grandi squadre: anche stavolta servirà un'ottima partita per conquistare i 3 punti. In porta dovrebbe rientrare Abbiati, ma deciderò dopo l'allenamento".

Capitolo attacco: "Dovrò valutare, ma dovremmo giocare con due punte e il trequartista. Può darsi che davanti la coppia titolare sia Ibrahimovic-Robinho. El Shaarawy è cresciuto molto dal punto di vista tecnico e fisico. Sta tirando fuori le sue qualità: ha 19 anni, ovviamente deve migliorare. Deve pensare a crescere, a giocare e far bene. Nelle ultime settimane ha fatto progressi importanti: con i ragazzi è così, ti esplodono in mano".

Poi, su Boateng e sugli infortuni: "Boateng è sulla via del recupero, non so dire se si parla di 8-10 giorni. Aquilani sta andando molto bene. Pato sta per riprendere la rieducazione, vediamo quanto ci vuole. Dalla prossima settimana, Flamini inizia ad avvicinarsi alla squadra. Merkel è fuori minimo per un mese. La caviglia di Yepes va molto bene, ma minimo c'è ancora un mese anche per lui. Gattuso credo abbia finito la cura".