Calciomercato.com

Allegri non parla di mercato, ma la Juve sarà protagonista: due colpi nel mirino di Giuntoli. Ma i conti...

Allegri non parla di mercato, ma la Juve sarà protagonista: due colpi nel mirino di Giuntoli. Ma i conti...

  • Nicola Balice
  • 56
“Mercato? Inutile parlarne ora”. In sintesi, questo è quanto ha detto a riguardo Max Allegri. Quanto basta per smarcarsi senza chiudere la porta, inutile parlarne ora, che è diverso dal dire che la squadra va bene così per raggiungere i propri obiettivi. Dichiarati (zona Champions) o taciuti (scudetto), riavvolgendo il nastro si può capire come non possa essere altrimenti: la sospensione di Paul Pogba che presto diventerà una squalifica, il caso legato a Nicolò Fagioli che invece ha già portato a una squalifica che lo terrà fuori fino all'ultima giornata, la marcia in campionato che sta rendendo lo scudetto un obiettivo concreto. E che non si può raggiungere solo continuando a spremere l'attuale organico ben oltre le aspettative. Quindi, prima testa al campo e alle prossime partite che separano la Juve dall'inizio del mercato. Poi toccherà a Cristiano Giuntoli e Giovanni Manna.

DUE COLPI – Sono sempre due i colpi in programma. Un centrocampista e un esterno offensivo
. Anche a costo di far quadrare i conti con altre cessioni, oggi c'è Samuel Iling-Junior tra gli elementi che potrebbero spiccare il volo altrove a fronte della giusta offerta (valutazione compresa tra i 20 e i 25 milioni). Il centrocampista è ancora la priorità, tanti i profili sotto studio con la consapevolezza di non poter e voler condizionare anche il mercato della prossima estate: finché sarà possibile, la Juve insisterà su formule in prestito con diritto (e non obbligo) di riscatto, per un motivo o per l'altro oggi ci sono Rodrigo De Paul e Lazar Samardzic un passo e non di più davanti al resto di pretendenti. Un gruppetto più che un gruppone. E poi l'esterno, qui le opportunità non mancano: sarebbe gratis ma non scalda più il cuore Douglas Costa, si ragiona con grande attenzione sul prestito di Federico Bernardeschi, si spinge per avere la sponda dello United su Jadon Sancho, l'obiettivo però sarebbe ancora Mimmo Berardi. Il tutto provando a lasciare solo sullo sfondo tutti quei giocatori su cui si lavora per il futuro. Insomma, il mercato sarà un mercato vero, con la Juve protagonista. Anche se Allegri non ne vuole parlare, per ora.

Altre notizie