Intervistato dal sito ufficiale dell'Arsenal, Arsene Wenger rivela il suo più grande rimpianto di mercato: Cristiano Ronaldo. Il portoghese era molto vicino nel 2003, quando ancora giocava per lo Sporting: "Era venuto con sua madre ed eravamo davvero a un passo. Poi è arrivato il Manchester United e Carlos Queiroz era loro assistente allenatore. Lo United ha giocato contro lo Sporting e Ronaldo è stato eccezionale. Lì lo hanno preso. Immaginate all'epoca che cosa avrebbero potuto fare insieme Thierry Henry e Ronaldo... Quando la cifra per il suo acquisto era di 4,5 milioni eravamo ancora in trattativa, ma quando lo United ha messo 12 milioni sul tavolo non ci siamo potuti permettere di seguire".