Commenta per primo

 

"I tifosi hanno passato un Natale forse peggiore del nostro, dunque si meritano un bel regalo. Proveremo a battere il Milan, anche se non sarà facile". 
 
Da dirlo è il tecnico dell'Atalanta Stefano Colantuono che riassume così lo stato d'animo dell'ambiente orobico, ansioso di risollevarsi dopo le Feste passate con l'orecchio teso alle rivelazioni degli interrogatori di Cremona sul calcioscommesse. I nerazzurri avevano saputo reagire alla batosta dell'arresto di Doni con una grande prestazione che aveva schiantato il Cesena, ma poi si sono trovati a dover lavorare durante la sosta sotto il peso psicologico del timore di nuove penalità all'orizzonte. "Ma ormai ci siamo abituati - spiega Colantuono - è da sei mesi che conviviamo con certe situazioni. Ora la questione si è riproposta in modo ancora più roboante, ma per noi non è che sia cambiato molto: abbiamo rivissuto quello che abbiamo passato in estate".