16
L'ex portiere dell'Atalanta Pierluigi Gollini ha preso il volo da Bergamo per approdare a Londra, nel Tottenham di Paratici. Per salutare i quasi cinque anni di storia nerazzurra, ha dedicato a Instagram i suoi pensieri, ma c'è un particolare che colpisce: tra il personale, lo staff e i colleghi della Dea menzionati manca il tecnico Gasperini, che non è stato citato dall'estremo difensore. Sarà un caso, o un indizio?

IL SALUTO- “Scrivo, cancello, riscrivo, cancello ancora. Sono giorni che penso a come esprimere al meglio i sentimenti che sto provando, il mio stato d’animo. Impossibile. A parole è davvero impossibile far capire al mondo intero come sia stato svuotare l’armadietto, la mia stanza, portare via le mie cose, salutare tutti. Tutte quelle persone che per cinque anni sono state la mia FAMIGLIA – si legge -. Dai magazzinieri, ai fisioterapisti, chi lavora in cucina a tutte le ore del giorno. Vi sarò sempre grato per quello che mi avete dato e per come mi avete trattato, mi sono sentito coccolato, fino all’ultimo secondo. Grazie per i bei momenti passati insieme che mi porterò dentro“.

MANCA SOLO IL GASP- E poi ancora: "(...). Grazie ai miei compagni! NOI abbiamo fatto la storia. NOI siamo scesi in campo. NOI abbiamo lottato, sudato, perso, vinto e sputato sangue assieme per questa maglia. (...). Ringrazio il mister dei portieri, i preparatori che hanno lavorato con me. (...). Grazie famiglia Percassi per avermi regalato questo splendido sogno".