Hans Hateboer, esterno olandese dell'Atalanta, è stato ospite all'Atalanta Store del centro città per il classico appuntamento del mercoledì sera con i tifosi per autografi e foto. A margine dell'evento, il numero 33 nerazzurro ha parlato ai giornalisti presenti, tra cui Cm.com, della sconfitta contro il Napoli: "È stata una partita difficile, c'era possibilità per noi di pareggiarla, ma contro una squadra forte è così, quando ci sono due o tre occasioni da gol per gli altri poi finisce così."

PRESTAZIONE- "Sono stato un po' sfortunato sui gol del Napoli, ero un metro dietro la difesa, fuori posizione, e ho alzato la palla nel cross di Insigne. Finora in stagione però ho fatto tre gol e un assist e mi sento bene, anche se può sempre andar meglio".

UDINE- "La prossima siamo a Udine, lì una volta ho perso e una pareggiato. Sarà una partita difficile ma quando vogliamo qualcosa dobbiamo raggiungerla e noi dobbiamo vincere. La classifica è corta, ci sono ancora possibilità di raggiungere la zona Europa, dobbiamo vincere".
OBIETTIVI- "Sono migliorato sia in fase offensiva che difensiva, ma non dico a quanti gol voglio arrivare. Appena segni un gol e ti sblocchi poi ne arrivano altri, ma per me tra la lingua italiana e il campionato italiano è più difficile la lingua".

RUOLO E GASP. "Mi piace questo ruolo perché posso fare tanti metri, arrivo vicino alla porta e posso aiutare i difensori. Col mister tutto bene, mi aiuta sulle palle che devo migliorare. Non ho obiettivi, vediamo partita per partita. Penso solo all'Atalanta. I tifosi sono sempre al top e ci aiutano sempre. Bergamo mi piace, mi trovo bene qui".