Commenta per primo
Li vedi arrivare e capisci che all'Atalanta non ci sono giocatori più diversi di loro eppure, come spesso accade, sono anche migliori amici: Andrea Masiello e Musa Barrow sono stati ospiti all'OrioCenter per firmare magliette e scattare selfie con i tanti tifosi presenti. Per l'occasione, ognuno di loro ha espresso un commento sul momento che sta vivendo l'Atalanta:

BARROW. La punta musa Barrow, che ha fatto molto bene sul finale della scorsa stagione, ha ricordato l'impatto con la prima squadra: Quando sono arrivato in prima squadra Masiello mi ha aiutato sin da subito, per tante cose. Devo ringraziarlo, è come se fosse mio zio. Contro il Milan? Sarà una bella sfida, siamo in forma. Sicuramente è difficile affrontare una squadra come loro, ma vogliamo vincere e portarci a casa i tre punti”.

MASIELLO. Il difensore e veterano nerazzurro ha ripercorso invece la sua infanzia e la sua carriera fino alla partita di campionato pareggiata contro la Juve: “Non avevo voglia di andare a scuola quindi non sono un bell’esempio, ma so che è importante. Mister Gasp a scuola? Sarebbe un professore eccezionale che trova sempre la strategia giusta. Io come compagno di classe sceglierei Musa Barrow. Musa è una grande promessa, l’abbiamo accettato nello spogliatoio fin da subito e mi sono messo a disposizione, ha dato dimostrazione sul campo di avere grandi valori, ha un grande futuro davanti. L’esperienza di affrontare Cristiano Ronaldo è stata emozionante perché la Juventus è piena di grandi campioni, conoscevo la forza di Cristiano ed è stato bello portare a casa un risultato positivo. I nostri avversari hanno sofferto, ce la siamo meritata e ce lo teniamo stretto questo risultato. Col Milan arà una partita d’alta classifica, il campionato è ancora lungo. Vincere sempre è difficile, facciamo presto a scivolare in classifica… dobbiamo rimanere uniti e il pubblico ci aiuterà“.