Calciomercato.com

Atalantamania:| La gavetta che paga

Atalantamania:| La gavetta che paga

Un po' come Pollicino. L'Atalanta lancia i suoi giovani, seminandoli qua e là lungo lo Stivale, per poi ritrovarli e costruire, con loro, il futuro. E' sempre stata la politica della società orobica: una politica che ha dato i suoi frutti, che ha premiato la Dea sul lungo periodo. Il vivaio di Zingonia è il fiore all'occhiello della regina della provinciali, anche se, negli ultimi anni, qualcosa non è sempre funzionato per il verso giusto, perdendo qualche talentino di troppo. Il nuovo corso atalantino è però attento anche a questo aspetto: gli investimenti nel settore giovanile sono aumentati, con osservatori che sondano costantemente il mercato globale. Ma il piatto della casa è sempre quello: costruirsi i gioiellini in casa e mandarli a farsi le ossa nelle categorie inferiori.

Nell'ultima stagione i tifosi atalantini hanno apprezzato Jack Bonaventura, estroso fantasista sbocciato in maglia nerazzurra dopo un po' di salutare gavetta. Il prossimo potrebbe essere Manolo Gabbiadini, attaccante classe '91 reduce dall'ottima annata al Cittadella: Gabbiadini ha saputo impressionare nella sua prima stagione con i 'grandi', confermando le potenzialità già espresse a livello giovanile. Ora, però, ecco la prova del fuoco. La dirigenza ha scelto di puntare subito sul ragazzo, inserendolo nella rosa che affronterà la prossima stagione di serie A. Bisognerà avere pazienza e non caricarlo di eccessive responsabilità, ma Gabbiadini ha già dimostrato di avere la mentalità giusta.

Un punto fermo non solo per l'Atalanta del domani: Gabbiadini ha saputo far bene anche con l'Under 21, conquistando la fiducia di Ferrara. E i prossimi talenti dell'Atalanta? Anche quest'anno la società bergamasca manderà un po' di giovani in giro per l'Italia. Diversi hanno già raggiunto Foggia, dove troveranno Valter Bonacina, ex tecnico della Primavera ora erede di Zeman. Salvatore Molina e Elia Cortesi, solo per fare un paio di nomi. Oppure Alberto Almici, appena prestato al Gubbio. O, ancora, Simone Colombi, promettente portiere che verrà girato a una tra Juve Stabia e Modena. Insomma, il futuro è sempre più (nero)azzurro.

Altre notizie