15
Il direttore sportivo dell'Inter Piero Ausilio è intervenuto a DAZN a pochi minuti dall'inizio della partita contro la Lazio: "Siamo una squadra forte e competitiva nei primi undici. Detto questo, non è stato facile preparare una partita di tale importanza com pochi calciatori a disposizione e senza cinque sudamericani che sono arrivati stanotte. E' impossibile perchè non c'è lo spazio. Abbiamo dovuto giocarla ma siamo convinti che faremo un'ottima partita e chi sarà in panchina sarà utile. Un rinvio in stile Liga? Guardando il calendario, era impossibile. Giocando in Champions ed avendo turni infrasettimanali non era possibile. Il problema era di chi ha pensato di mettere tre gare fra settembre e ottobre tre gare delle qualificazioni sudamericane".

Sulle sensazioni di Inzaghi in vista del match da ex: "L'ho visto tranquillo. Poi dopo 22 anni di Lazio un po' di emozione c'è. Ha preparato la partita come le altre poi quando arriverà in campo ci sarà un po' di emozione. E' un grande professionista e quando ci sarà il calcio d'inizio sarà concentrato sulla sua Inter".

Sugli attacchi contro l'Inter del presidente della Fiorentina Commisso: "Sono un direttore sportivo, posso rispondere al mio amico Pradé. Ha un altro ruolo".

Sul presunto interesse del fondo saudita PIF nei confronti del club nerazzurro: "Non so chi sia".