Commenta per primo
Clima infuocato all'arrivo degli azzurri a Fiumicino. I giocatori sono usciti verso le 8.30 dalla sala arrivi dell'aeroporto; e una ventina di tifosi hanno iniziato ad urlare "Vergognatevi, vergogna". I più colpiti dalle urla Cannavaro e Gilardino. Tanti anche i giornalisti e fotoreporter presenti. Il tutto è durato alcuni minuti, il tempo per gli azzurri di sfilare via in silenzio protetti dagli agenti della polizia e raggiungere le auto private che li attendevano.

Simone Pepe, poi, si lancia contro Il Giornale, reo di aver pubblicato una pagina contentente 11 bare, per evidenziare la performance non bellissima dell'Italia: "Chi scrive per il Giornale tra di voi? Non c'è nessuno? Allora visto che ha messo 11 bare azzurre in prima pagina fategli sapere che è un becchino? - si legge sull'Ansa - le bare sono davvero troppo, una cosa vergognosa. Se noi siamo morti, chi ha deciso di pubblicare una cosa del genere è un becchino. E se tanto mi dà tanto, mi verrebbe da dire che spero gliela facciano presto a lui, una bara: ovviamente non azzurra ma di colore marrone".

Alberto Gilardino, all'arrivo a Fiumicino, dice la sua: "Sono grato e riconoscente a Lippi per quello che ha fatto per me - dice - peccato essere usciti così, questa è stata la cosa più dolorosa".