63

Mario Balotelli chiede scusa. Oggi l'attaccante italiano del Liverpool (nella foto la pagina sportiva del quotidiano inglese Daily Express) ha scritto su Twitter: "Chiedo scusa se ho offeso qualcuno. Il mio post è stato pensato per essere anti-razzista con umorismo. Capisco che però fuori dal contesto possa avere l'effetto opposto. Non tutti i messicani hanno i baffi, non tutte le persone ebree amano i soldi. Ho usato un cartone animato come Super Mario e ho pensato che fosse divertente e non offensivo. Ancora una volta, mi dispiace". 

IERI:

Mario Balotelli torna nella bufera: dopo le polemiche legate alla sua vita fuori dal campo, ora l'attaccante del Liverpool rischia grosso.

23.30 POST SU INSTAGRAM - La Football Association inglese starebbe per aprire un'inchiesta su Balotelli, accusato addirittura di razzismo. A finire nel mirino della FA ci sarebbe un post che Balotelli ha pubblicato sul proprio profilo ufficiale di Instagram: al suo interno Super Mario (il personaggio dei videogiochi che ha il soprannome in comune proprio con lo stesso Balotelli), accompagnato dalla frase: "Salta come un nero e afferra soldi come un ebreo". Parole chiaramente offensive verso chi professa la religione ebraica. Per la cronaca però va detto come all'interno dello stesso post vi fosse anche un'altra frase, in questo caso anti-razzista: "Non essere razzista. Fai come come Mario. È un idraulico italiano, creato da giapponesi, che parla inglese e assomiglia a un messicano". Balotelli ha rimosso successivamente il post, rispondendo su Twitter alle accuse di razzismo: "Mia madre è ebrea, quindi statevene zitti".

 


Mario Balotelli torna a scagliarsi con la stampa britannica.
20.30 ORE PICCOLE - Dopo l'intervista rilasciata all'emittente tv BeIN Sports (LEGGI QUI), l'attaccante del Liverpool ha twittato sul proprio profilo ufficiale una frase indirizzata presumibilmente agli organi di stampa inglesi, rei di continuare a criticarlo per la sua perdurante assenza dal gol. Balotelli è stato fotografato la scorsa notte in un locale di Manchester: le immagini hanno portato i tabloid inglesi a parlare di tensioni tra l'attaccante e Brendan Rodgers, tecnico del Liverpool, al punto da spingere quest'ultimo alla decisione di cedere Super Mario.

ANNATA MALEDETTA - Mario Balotelli non è ancora riuscito a segnare un gol in Premier League con la sua nuova maglia: nei 682' giocati, l'ex Milan è ancora a secco. Due le reti, se consideriamo le coppe: uno in Champions League, contro il Ludogoredts, e un nella League Cup (Coppa di Lega inglese), troppo poco se consideriamo la cifra spesa dal Liverpool per acquistarlo la scorsa estate (circa 20 milioni di euro). La frase incriminata recita così: "So solo che quelli che stanno 'cercando' di uccidermi per il mio momento sfortunato, avranno bisogno di continuare ad attaccarmi sotto questo punto di vista anche quando avrò ritrovato il gol".