4

Mario Balotelli si scaglia contro la stampa britannica, in un'intervista all'emittente tv BeIN Sports.

'I GIORNALISTI MENTONO' - L'invettiva dell'ex attaccante di Milan e Inter: "Lo so che posso piacere o non piacere, ma poi la gente legge quello che i giornali scrivono su di me. I giornali sono fatti per essere venduti e devono scrivere storie divertenti o stupide. La gente non vuole leggere che Mario è a casa con sua figlia. Preferiscono leggere che Mario ha distrutto l'auto. Così i giornalisti mentono e scrivono storie stupide perché la gente le legga". 

'NON SEGNO? I TIFOSI MI AMANO LO STESSO' - Sul momento negativo con il Liverpool e sull'astinenza da gol (2 in 14 match con i Reds in questa stagione): "So perfettamente che segnare è molto importante per un attaccante. Ricordo quando ero giovane, giocavo 20' e segnavo un gol e i tifosi mi amavano. Oggi gioco, non segno, eppure i tifosi mi amano ancora: i supporters del Liverpool sono davvero grandi. Sono grato del loro sostegno. Quando tornerò a segnare il merito almeno per l'80% sarà loro perché hanno sempre creduto in me".