131
Tra i migliori, sempre. Che sia con il suo Cagliari, alla Sardegna Arena, a San Siro o persino in Nazionale. Nicolò Barella ruba l'occhio, brilla e convince sempre, all'esordio in azzurro contro l'Ucraina a Marassi ha strappato un 6,5 nelle pagelle di Calciomercato.com. Lo ha apprezzato anche il corpo scouting dell'Inter, da anni ormai vigile sui progressi del centrocampista sardo classe '97 diventato leader del Cagliari e pronto al grande salto nella prossima estate. Perché il presidente Giulini sogna di trattenerlo ancora, ma sa bene che con la proposta giusta Nicolò potrà spiccare il volo.

APERTURA TOTALE - Se l'ipotesi Juventus è freddissima da mesi e la Roma si è defilata (ad oggi...) volendo puntare su Pellegrini e Cristante, la candidatura dell'Inter rimane decisamente autorevole. Non va mai dimenticato il forte interesse del Milan già sulle tracce di Barella nella scorsa estate per ammissione dello stesso Gattuso e la volontà del Napoli di investire a centrocampo con Barella che piace tantissimo ad Ancelotti, ma l'Inter avrà bisogno di un colpo in mediana per giugno e Barella è uno dei nomi nella lista di Ausilio. Da parte del giocatore è arrivata apertura totale: il suo agente Alessandro Beltrami (lo stesso di Nainggolan) è pieno di richieste e sondaggi per il centrocampista, i nerazzurri hanno avuto feedback positivo, Barella direbbe sì a un contratto fino al 2024 e non ha in mente altre opzioni all'estero. La corsa con Milan e Napoli è ancora lunghissima, senza escludere sorprese straniere. Ma da Barella c'è apertura totale, l'Inter è invaghita e sempre più convinta mentre anche Nainggolan in amicizia gli racconta spesso il progetto nerazzurro. L'ostacolo Giulini non è da poco, le contropartite tecniche possono essere la strada giusta per impostare l'affare verso l'estate. Intanto, l'Inter registra un feeling totale con Barella...