Commenta per primo

Forse resterà solo un sogno di mezza estate. O magari diventerà il colpo del mercato biancorosso. Il Bari e Giovinco: una meravigliosa idea partorita da Giampiero Ventura. Pur dovendosi barcamenare senza un'ingente liquidità, la società dei Matarrese vorrebbe regalare ai tifosi un colpo importante. E allora ecco che il tecnico genovese ha estratto dal cilindro il nome della 'formica atomica'. In effetti, il calcio di Ventura avrebbe tutte le caratteristiche per rilanciare Giovinco, reduce da una stagione infarcita di problemi fisici e di incomprensioni con la Juventus. Il 23enne fantasista nel Bari sarebbe utilizzato prevalentemente come esterno sinistro, un po' come gli accadeva ai tempi dell'under 21. Un ruolo che potrebbe finalmente dare una dimensione definita al talentuoso piemontese, spesso sballottato tra la fascia e la trequarti. Partendo largo, Giovinco potrebbe esaltare la sua velocità e l’abilità nel saltare l'uomo. Non solo. Ventura non lo relegherebbe sulla fascia, ma gli consentirebbe di accentrarsi a piacimento per giocare tra le linee. Un esperimento che l'allenatore ligure ha tentato sovente con Allegretti che, ovviamente, rispetto allo juventino è molto meno tecnico e rapido.

'Se la Juventus si convincesse - ha dichiarato Ventura - Bari sarebbe per Sebastian la soluzione ideale. Qui diventerebbe un idolo. In più, ci sono tutte le premesse perché lui valorizzi il suo talento in modo da ripresentarsi alla casa madre tra un anno con le carte in regola per recitare da protagonista'. La Signora ha preso in esame la proposta biancorossa, sottraendola, tuttavia, dal dialogo in corso per Bonucci. Giovinco, insomma, non può entrare nell'affare a parziale contropartita per il difensore azzurro. Chiaro, quindi, l'intento della Juventus di monetizzare cedendo almeno la metà del suo fantasista. Un gioco (la comproprietà di Giovinco vale oltre cinque milioni) troppo pesante per il Bari che preferirebbe un prestito.

Il diretto interessato, peraltro, ed il suo entourage, prendono tempo, sperando in una chiamata da un club che possa ambire ad un piazzamento europeo, tipo Fiorentina ed Udinese. 'L'ipotesi Bari - spiega il procuratore di Giovinco, D'Amico - non mi sembra per ora molto percorribile. Ma non vogliamo chiudere le porte a nessuno. Magari tra un paio di settimane gli scenari potranno cambiare. L'importante è che Sebastian nel frattempo possa chiarire la sua posizione con la Juventus. Non sarebbe giusto perdere un'altra stagione, come è accaduto nell'ultimo torneo'. Da parte sua, il ds biancorosso, Angelozzi, predica prudenza: 'Trattare Giovinco non è semplice', dice. 'Però, se si apre una possibilità per il Bari, ci proveremo. Mi piacerebbe mettere a disposizione di Ventura un pezzo così pregiato'. Non resta, dunque, che attendere. I tifosi del Bari sperano che il sogno Giovinco possa tramutarsi in realtà.