Commenta per primo
Più che una partita, è il gioco degli opposti. Benevento e Juventus, che si incontreranno sabato al Vigorito, sono diverse in tutto. A parte la differenza in classifica e negli obiettivi, la Juve vanta la migliore difesa del campionato, con soli 6 gol al passivo; il Benevento è la squadra più battuta, insieme al Torino, con 20 reti incassate in otto partite. La squadra di Pirlo è attualmente primatista di pareggi (ben 4), quella di Inzaghi finora ha tre vittorie, cinque sconfitte e zero «X». Anche le quote, com'era prevedibile, sono molto divaricate: il «2» bianconero è ritenuto più che probabile dagli analisti, a 1,33, mentre la vittoria del Benevento è un'ipotesi che moltiplica per 9 la posta. Robusto anche il pari, a 5,40. Gli unici precedenti risalgono a tre stagioni fa: la Juventus, dopo aver vinto in casa 2-1, si impose al Vigorito con un punteggio più netto, 2-4. Fu però una partita combattuta: il Benevento di De Zerbi pareggiò per due volte, sempre con Diabaté, la doppietta di Dybala e capitolò solo negli ultimi venti minuti, per un altro gol di Dybala e il 2-4 definitivo di Douglas Costa. Un risultato identico sabato pagherebbe 26 volte la scommessa, un classico 0-2 per la Juve è il risultato più probabile, a 8,00. Un 1-0 per il Benevento, come quello ottenuto domenica scorsa a Firenze, vale 25 volte la posta.