Commenta per primo

Domani sera ad Enschede contro il Twente l'Inter inizia il cammino verso Wembley da campione in carica. La squadra non è cambiata, in campo ci saranno gli stessi della notte magica di Madrid più Mariga, ma nessuno vuole parlare di pancia piena e/o di mancanza di motivazioni. "Ogni anno è diverso, la squadra ha fatto molto bene vincendo la scorsa stagione - ha detto in conferenza stampa Rafa Benitez -  ma ora la situazione è diversa e siamo coscienti del fatto che dobbiamo iniziare bene".

Attenzione al Twente, campione d'Olanda e squadra che può contare sul gigante Janko, che ha sostituito lo svizzero N'Kufo, volato nella Mls, e Ruiz, attaccante costaricano che piace al Liverpool: "Penso che tutte le partite siano difficili, ogni partita è la più importante, quindi anche questa con gli olandesi è la più importante. Non dobbiamo pensare di essere già qualificati nel nostro girone. Il Twente è una squadra forte, che ha qualità, intensità e fiducia".

Il tecnico spagnolo, che ha vinto la Champions League con il Liverpool nel 2005, ha la ricetta giusta: "Con la stessa intensità e la stessa mentalità dell'anno scorso si può conquistare ancora la Champions League perché in squadra c'è tanta qualità ".