Calciomercato.com

Bocchetti: 'Di corsa alla Juve'

Bocchetti: 'Di corsa alla Juve'

A TuttoJuve.com è intervenuto in esclusiva lo stopper del Rubin Kazan, Salvatore Bocchetti. Per l'ex Genoa si parla di un possibile ritorno in Italia, dove sarebbe appetito dalla Vecchia Signora.


Si parla di un suo possibile ritorno in Italia. Cosa c'è di vero?
"Io l'ho sempre detto, qualora si presentasse l'offerta di una grande squadra, non ci penserei due volte a tornare in Italia".

In particolare è accostato alla Juve.
"Per me sarebbe motivo d'orgoglio firmare per la Juve. Per adesso siamo ancora a inizio mercato: vediamo cosa succede".

In Nazionale c'erano diversi juventini: ha parlato con loro della Vecchia Signora?
"Non c'era bisogno. Ho sempre seguito il calcio italiano e ho visto tutto l'anno le gesta della Juventus. I risultati sono stati fantastici. I bianconeri sono una grande squadra".

Per i difensori italiani e juventini non è un periodo fortunati. Oggi si è infortunato Barzagli. Prima era toccato a Bonucci.
"Questo è un vero peccato. Sono davvero dispiaciuto per gli infortuni di Chiello e Barzagli. Speriamo possano recuperare al meglio. Ci tengo a fare un grosso in bocca al lupo di cuore ai miei compagni per gli Europei. Spero possano uscrine da vincitori".

Nel futuro di Del Piero è stata ventilata anche l'ipotesi russa. Glielo consiglierebbe?
"Credo che qualsiasi ambiente sia idoneo a Del Piero. Sarà più una sua scelta che una scelta degli altri. Sta a lui decidere, visto che un campione come Del Piero lo vogliono tutti".

Sulle accusa a Buffon che idea si è fatto?
"Gigi è una persona splendida, un ragazzo sincero. A volte la sincerità può giocare brutti scherzi. Sono vicino a lui in questo momento in cui tutti l'attaccano".

Altre notizie