Commenta per primo
Si è svolta questa mattina, nella sala stampa dello Stadio Tardini, la conferenza stampa in cui il Presidente del Parma FC Tommaso Ghirardi e l’Amministratore Delegato Pietro Leonardi hanno spiegato i dettagli dell’acquisizione a titolo definitivo dell’attaccante Valeri Bojinov dal Manchester City.

TOMMASO GHIRARDI: “Buongiorno a tutti, grazie di essere intervenuti. Quella di oggi è una presentazione un po’ particolare, perché  Valeri lo conosciamo già da un anno e diciamo che questa presentazione sognavo di farla già l’anno scorso. Io credo che per la mia storia calcistica, per il mio triennio al Parma, Valeri sia stato ed  è un’operazione molto molto importante, forse la più importante conclusa finora, ma in linea a tutti gli effetti con quella che è la politica che io ho sempre sognato di adottare e che sto riuscendo a realizzare grazie all’ingaggio di Pietro Leonardi di un anno fa e grazie all’appoggio dei tifosi che ci stanno sostenendo, della città e di tutta la gente che mi sta vicino in questi momenti, oggi felici, ma nel passato un po’ meno. Bojinov è un giocatore giovane, classe 1986, che vanta già però un’esperienza rara nel calcio italiano, perché così giovane può già annoverare nei suoi trascorsi società come Fiorentina, Juventus  e Manchester City, perciò è un calciatore determinante, nel periodo migliore della carriera agonistica. Sfortunatamente per lui ha avuto qualche infortunio ma fortunatamente per noi c’è stata la possibilità nella passata stagione di contattarlo e di dargli una chance molto importante come quella che gli è stata offerta nella passata stagione. Bojinov ci ha ripagati disputando un buon campionato ma soprattutto essendo riconoscente nei confronti di quelle persone che hanno scommesso su di lui, ovvero il sottoscritto e Leonardi. Valeri ha rifiutato diverse proposte importanti di club prestigiosi, che avrebbero dato anche al suo portafoglio dei benefici migliori, perché  sicuramente le squadre che lo hanno contattato in questo mese avrebbero potuto fargli guadagnare di più, ma propri questo è un esempio positivo del calcio di oggi, dove l’unica cosa che conta sono il denaro e gli interessi. Bojinov ha dimostrato di ottenere quello che ha fortemente voluto, il Parma. Da qui, per le qualità che ha e per l’affetto che nutro nei confronti del calciatore, mi sono sentito in dovere di fare questo grosso investimento e di andare a trattare con un club importante come il Manchester City il cartellino del giocatore, in una trattativa molto difficile e dispendiosa che è durata praticamente sei mesi. Ma è stata anche una trattativa che alla fine ha dato grande soddisfazione, perché riuscire a portare a Parma definitivamente un calciatore così importante mi dà tante soddisfazioni. Bojinov è un giocatore interamente del Parma da oggi, ed ha firmato un contratto di 5 anni, e perciò questo è un dato molto significativo della sua voglia di rimanere a Parma. Gli do un grosso benvenuto e gli auguro tanta felicità, a lui e a tutti i nostri tifosi.”