Bologna-Parma: 4-1
 
Skorupski 6:
il Parma gioca buona parte della gara nella sua metacampo facendosi vedere molto poco dalle parti se non a fine partita, con il gol evitabile di Inglese.
 
Mbaye 6: fa il suo compito in maniera elementare senza infamia e senza lode, rispetto ad altre gare sembra più concentrato ed attento.
 
Danilo 6.5: coordina bene la difesa e allo stesso tempo imposta le ripartenze, gara giocata in maniera concentrata e lineare.
 
(dal 42’ s.t. Corbo: s.v.)
 
Lyanco 7: duella bene con gli attaccanti avversari e mantiene insieme ai compagni la porta inviolata, oltre a segnare il suo primo gol in rossoblù.
 
Krejci 6.5: non fa rimpiangere l’assente Dijks, domina la fascia dando un buon contributo sia in fase difensiva che soprattutto in quella offensiva.
 
Dzemaili 6.5: il capitano rossoblù ci mette la grinta giusta, dando una mano ai compagni e trovando l’assist decisivo per il gol di Orsolini.
 
Pulgar 7.5: segna un altro gol su punizione, giocando l’ennesima partita perfetta. Una stagione da vero protagonista.
 
Soriano 6: sbaglia diversi passaggi e rimedia anche un giallo, il nervosismo di una gara importante come questa si fa sentire ma non demerita.
 
(30’ s.t. Svanberg 6: mantiene alto il ritmo del match).
 
Orsolini 7: la difesa gialloblù lo pressa al meglio, motivo per cui nel primo tempo fatica a trovare la conclusione e lo spazio necessario. Si rifà nella seconda frazione di gioco, segnando il primo gol rossoblù e fornendo l’assist a Lyanco.
 
Palacio 6:
lascia il posto di prima punta a Destro e si accomoda sulla fascia, correndo molto ma rendendo leggermente meno del solito.
 
Destro 6.5:
sbaglia una grossa occasione nel primo tempo ma per tutto l’arco del match rimane in partita, insidioso anche se mai davvero pericoloso.
 
(dal 23’ s.t. Santander 6.5: entra bene in partita, dando una mano al reparto avanzato).
 
 
All. Mihajlovic 8: il Bologna si fa notare per tutto il match, dando vita ad un secondo tempo spettacolare. La salvezza è ora ad un passo.