25
Brahim Diaz, ospite di Movistar+, ha parlato di Milan, Zlatan Ibrahimovic e del suo futuro: "Ibra ha la stessa età di mio padre, ma continua a fare la differenza. Nel calcio non c'è età e lo sta dimostrando. Abbiamo un ottimo legame, mi dà buoni consigli e andiamo molto d'accordo. Parliamo di un vincitore. Fare la tua parte non basta, devi sempre lavorare di più con lui. Mi dice 'non hai ancora finito, ora devi fare gli addominali con me'. Chiede molto e tu migliori tanto ".

Su cosa è cambiato al Milan: "Adesso ho minuti in campo. A Madrid sono stato molto bene, ma ora sto dando il meglio del mio calcio, mostrando quello che posso dare. Qui è molto più facile, perché amo il calcio. Ritorno a Madrid? Sono concentrato sul Milan e qui sto facendo del mio meglio. La città è molto bella, con persone super amichevoli. Bisogna essere protetti a casa, anche se ci alleniamo e viaggiamo tutto il giorno. Sono felicissimo di essere in Italia, mi sono adattato abbastanza velocemente. Siamo in testa, la squadra è competitiva, siamo forti e dobbiamo continuare con questa dinamica".

Zidane: "Abbiamo un affetto reciproco e speciale. Il rapporto tra lui e me è molto buono. Adesso sono al Milan, gioco ogni tre giorni e ci sono meno contatti, ma ogni tanto ricevo un suo messaggio".

Il duello, prossimo, tra Cristiano Ronaldo e Ibrahimovic : "Dovremo mettere 50 telecamere. Sono due giocatori incredibili, ma dobbiamo pensare alla prossima partita, quella poi arriverà".