Commenta per primo
Fabio Capello se la prende con i giornalisti. Il ct della Russia ha dichiarato in conferenza stampa: "Dovete scrivere la verità, alla fine della partita con la Corea del Sud ero in campo con la squadra e non è vero che non ho salutato i tifosi. Akinfeev è il nostro portiere titolare, non ho mai pensato di cambiarlo perché è uno dei migliori al mondo nel suo ruolo. L'Italia? Le auguro di qualificarsi agli ottavi di finale insieme alla mia Russia".