Commenta per primo

Mauro Contini, sindaco di Quartu Sant´Elena, è intervenuto a Radio Sportiva per parlare di Cagliari-Milan, gara che rischia seriamente di non disputarsi a "Is Arenas" per problemi legati alla sicurezza.

"Sono emersi dei problemi per quel che riguarda l´ordine pubblico. Non ci sono le condizioni, allo stato attuale, per garantire la sicurezza durante lo svolgimento dell´evento. Ci auguriamo che si possa eventualmente disputare la partita, magari con una limitazione degli spettatori, perché sarebbe una sconfitta per tutti doverla spostare a Trieste. Non è un fatto positivo che il Cagliari non giochi nel territorio sardo. Questo stadio non ha ancora l´agibilità: gara per gara il sindaco rilascia l´autorizzazione assumendosi la responsabilità dopo essersi consultato con le autorità competenti. Contro la Juve fu rilasciato comunque il nullaosta, nei modi e nei tempi consueti, ma ci fu un corto circuito della comunicazione tra Lega e autorità. Per Cagliari-Napoli erano stati venduti solo sei biglietti, poi ogni momento è diverso. Qui abbiamo una delle tifoserie meno facinorose d´Italia e non ho mai assistito ad un problema reale, ma è meglio prevenire che curare. Io e Cellino siamo caratterizzati da una solida amicizia, ma io devo tutelare gli interessi del Comune: lo stadio è nostro ed il Cagliari ce l´ha in concessione per tre anni".