209

Rigettato il ricorso presentato dalla Prefettura di Cagliari contro la pronuncia del Tar che dava il via libera a Cagliari-Milan a Is Arenas. Il provvedimento del Tribunale amministrativo è giunto pochi minuti fa. (corrieredellosport.it)

12.47 - Mancano solo i crismi dell'ufficialità ma il TAR ha respinto il ricorso presentato dalla Prefettura di Cagliari. Dunque, Cagliari-Milan si gioca a Is Arenas.

C'era da aspettarselo, ed in effetti le voci che giravano ieri pomeriggio facevano pensare che la questione Is Arenas non potesse considerarsi chiusa. Proprio così: il prefetto di Cagliari, Alessio Giuffrida, ha presentato ricorso contro la decisione del Tar di Cagliari di far disputare a Quartu il match tra i rossoblu e il Milan.

La gara, prevista per domani alle 15, nonostante l'ok del Tribunale e la firma del sindaco Contini potrebbe quindi non disputarsi. Non ritenendo l'impianto quartese idoneo ad accogliere i tifosi milanisti, Giuffrida ha fatto ricorso presso lo stesso ente, che già oggi pomeriggio si pronuncerà sul caso.  

L'ennesimo capitolo, dunque, di una saga che va avanti dallo scorso settembre, quando il match tra Cagliari e Roma non si disputò e ai capitolini venne assegnato il 3-0 a tavolino. E che negli ultimi giorni ha conosciuto il proprio apice, con la gara col Milan spostata all'Olimpico di Torino e poi riportata a Quartu. E pensare che dalle colonne del 'Corriere dello Sport' il presidente di Lega Maurizio Beretta aveva espresso la propria soddisfazione per la decisione di giocare a Quartu. "Ci siamo adoperati per cercare una soluzione condivisa, e anche il Milan ha tenuto un atteggiamento collaborativo. Ma dobbiamo trovare una soluzione condivisa, ci lavoreremo nella prossima settimana". Invece, la partita non era ancora chiusa. Soltanto oggi pomeriggio si conoscerà il destino di una sfida che, a poco più di 24 ore dalla sua disputa, non ha ancora una casa certa. E se Giuffrida prevarrà, non è escluso, ed è anzi probabile, che la partita possa non giocarsi nemmeno, con tanti saluti alla regolarità del campionato. (goal.com)

 

18.50 Ora è ufficiale: Cagliari-Milan si giocherà all'Is Arenas. Ecco il comunicato della Lega Serie A: "Il Presidente della Lega Nazionale Professionisti Serie A, visto il decreto del T.A.R. per la Sardegna in data odierna che dispone lo svolgimento dell’incontro Cagliari – Milan del 10 febbraio 2013 presso lo stadio “Is Arenas” di Quartu Sant’Elena, salva l’adozione delle misure di sensibilizzazione da parte del Prefetto previste per gli incontri a rischio 2; preso atto dell’autorizzazione allo svolgimento dell’incontro Cagliari – Milan rilasciata dal Sindaco di Quartu Sant’Elena in data odierna; acquisita la piena disponibilità della società A.C. Milan S.p.A.; dispone che la gara CAGLIARI – MILAN, della 5ª giornata di ritorno del Campionato di Serie A TIM 2012/2013, si disputi domenica 10 febbraio 2013, alle ore 15.00, presso lo Stadio “Is Arenas” di Quartu Sant’Elena".

16.30 "Finalmente ritrovo speranza nell' Italia. Questa sentenza fa giustizia". Massimo Cellino, presidente del Cagliari, commenta commosso all'ANSA la decisione del Tar di far disputare la gara con il Milan allo stadio Is Arenas e non a Torino. "Quello che e' successo quest'anno per il nostro impianto e' incredibile - aggiunge Cellino - speriamo ora sia finita".

Intanto, clamorosa azione dei giocatori del Cagliari per chiedere l'apertura dello stadio di Is Arenas. Una delegazione di rossoblu', compresi capitano e viceallenatore, si e' presentata sotto la prefettura di Cagliari per ottenere un incontro risolutivo con il prefetto Alessio Giuffrida. Il blitz era stato deciso prima della notizia arrivata dal Tar che ha autorizzato la gara di domenica a Quartu con il Milan. Nonostante il via libera, i giocatori mantengono il punto in attesa dell'incontro (Repubblica.it).

"Fare tutto seguendo la legge paga e il Cagliari ha fatto tutto osservando le norme. Un grazie ai giudici del Tar che hanno riconosciuto le nostre ragioni". E' il commento ufficiale della societa' di Cellino attraverso il suo ufficio stampa dopo l'annuncio dello svolgimento a Is Arenas della gara con il Milan in programma domenica prossima.

15.20 Il Tar ha accolto il ricorso urgente del Cagliari calcio annullando il provvedimento della Prefettura. Ha così stabilito che si debba recepire quanto disposto dal Comitato nazionale riunito al Viminale. Il sindaco di Quartu tra poche ore dovrebbe firmare e dare il via libera all'utilizzo dello stadio Is Arenas per la partita di domenica tra Cagliari e Milan. (unionesarda.it)

15.00 Il Cagliari ha presentato un ricorso d'urgenza al Tar contro la decisione della Lega Calcio di far disputare la gara contro il Milan, in programma domenica alle ore 15 e valida per la 24.a giornata della serie A, allo stadio Olimpico di Torino.

7 FEBBRAIO

22.01 Dopo le polemiche suscitate dalla decisione della Lega calcio di serie A di trasferire a Torino la partita Cagliari-Milan e circa ipotesi di un ripensamento, in serata ambienti vicini alla presidenza della Lega hanno fatto notare che la decisione non puo' essere rivista se il Prefetto di Cagliari non cambia la sua valutazione circa l'agibilita' dell'impianto. Tale valutazione e' rimasta negativa anche di fronte a diverse proposte avanzate dalla stessa Lega e dall'Osservatorio. ''Questo e' un fatto fondamentale - si fa notare in Lega -. A questo punto comunque una decisione diversa potrebbe essere presa solo con una mutata opinione del Prefetto di Cagliari, e con l'assenso del Milan. Se non avviene questo la questione e' chiusa in modo tombale''.

19.01 "I tifosi milanisti hanno sempre avuto un rapporto ideale con i tifosi del Cagliari. Non ricordo, a mia memoria, una sola situazione che abbia dato luogo a dei contrasti, a dei fatti spiacevoli". Lo ha dichiarato Silvio Berlusconi, in un'intervista rilasciata all'emittente sarda Videolina, in merito alla decisione di spostare la partita di domenica dall'Is Arenas di Quartu all'Olimpico di Torino. Intervistato prima della decisione ufficiale della Lega Calcio, quando c'era il rischio della disputa a porte chiuse o di un rinvio, Berlusconi ha detto: "Assolutamente si arrivi a giocare. Davvero non vedo come si possa dire sì ad una squadra come il Napoli, e non al Milan. Tra l'altro il Milan ha dei tifosi che sono considerati i più educati in Italia, dopo quelli del Cagliari, arrivo a dire - ha detto ancora l'ex presidente del Consiglio - ma comunque non credo che ci possano essere occasione di disordini. Quindi auspico che il Milan possa giocare la sua partita. Sul risultato non faccio auspici perchè ho un interesse troppo personale".

18.50 "Quella di non far giocare il Cagliari  allo stadio di Is Arenas è una posizione dell'autorità preposta a garantire l'ordine e la sicurezza pubblica, che è stata irremovibile nonostante tutti i nostri sforzi e le proposte della Lega Calcio per far giocare la partita a Quartu domenica prossima, con anche delle prescrizioni o almeno per gli abbonati. Lo confermano le successive comunicazioni della Prefettura alla Lega Calcio". Il sindaco di Quartu Sant'Elena non ci sta, e spiega quale sia l'effettiva situazione: "Finora ho mantenuto un riserbo istituzionale che ritenevo doveroso rispetto a una questione delicata, confidando in un esito positivo. Rilevo però che le autorità in questione hanno mantenuto le proprie posizioni circa l'inidoneità dello stadio di Is Arenas a garantire le necessarie condizioni di sicurezza. Insomma, una chiusura totale, che non condivido e che può avere conseguenze imprevedibili. Ciò nonostante – prosegue il sindaco Contini – lancio il mio appello a tutte le istituzioni e i soggetti coinvolti perché si trovi  una soluzione che possa comunque consentire lo svolgimento a Is Arenas di Cagliari-Milan, seppure con le necessarie limitazioni del caso. Invito infine chi ha responsabilità di comunicazione a non fomentare irresponsabilmente i tifosi".

18.09 Berlusconi, intervistato in esclusiva da Anthony Muroni per Videolina e L'Unione Sarda, dice: "E' una festa di sport, si giochi a Is Arenas"

17.15 Il Cagliari dice no a Torino. Secondo il Corriere dello Sport la squadra, in accordo con il presidente Cellino, non si recherà all'Olimpico anche a costo di incamerare lo 0-3 a tavolino: "Il Cagliari giocherà solo a Is Arenas".

16.14 E' arrivata l'ufficialità, Cagliari-Milan si giocherà domenica alle ore 15 all'Olimpico di Torino. Questo il comunicato della Lega Calcio: "Il Presidente della Lega Nazionale Professionisti Serie A, vista la richiesta della Società Cagliari Calcio di variazione della sede di gara dell’incontro Cagliari – Milan del 10 febbraio 2013, dallo stadio “Nereo Rocco” di Trieste allo stadio “Is Arenas” di Quartu Sant’Elena;viste le note n. 8627 del 5 febbraio 2013 e n. 9132 del 6 febbraio 2013 con cui il Prefetto di Cagliari ha ritenuto che lo stadio “Is Arenas” non fosse in grado di supportare l’incontro in esame per il prevedibile, consistente afflusso di spettatori appartenenti a tifoserie storicamente contrapposte; ricevuta la comunicazione dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive del 6 febbraio 2013 che, ribadito che lo stadio “Is Arenas” di Quartu S.Elena è stato dichiarato a norma con Determinazione n. 42/2012 , ha attribuito alla gara in oggetto l’indice di rischio intermedio 2; vista l’ulteriore nota n. 9202 del 6 febbraio 2013 con la quale il Prefetto di Cagliari, in risposta alla suddetta comunicazione dell’Osservatorio, ha in ogni caso ritenuto lo stadio “IsArenas” inidoneo a supportare lo svolgimento della partita in oggetto per motivi di ordinee sicurezza pubblica connessi alla situazione strutturale dell’impianto; dispone che la gara CAGLIARI – MILAN, della 5ª giornata di ritorno del Campionato di Serie A TIM 2012/2013, si disputi domenica 10 febbraio 2013, alle ore 15.00, presso lo Stadio Olimpico di Torino.

16.00 Niente Is Arenas: la partita Cagliari-Milan si dovrerbbe giocare domenica alle ore 15 allo Stadio Olimpico di Torino, l'impianto dove gioca le sue partite casalinghe la squadra granata. La decisione è arrivata nel pomeriggio, facendo infuriare Cellino. La conferma arriva anche leggendo il profilo Facebook del responsabile della comunicazione della società sarda Ivan Paone: "La Lega Calcio si appresta a ufficializzare lo stadio Olimpico di Torino quale sede della gara Cagliari-Milan. Intanto, il sindaco Contini tace. Cellino ribadisce che il Cagliari giocherà solo a IS Arenas".