5
Dopo il deludente 1-1 di ieri contro la Macedonia, questo pomeriggio la nazionale Azzurra si è allenata al Filadelfia, nella casa del Torino. Presente all'allenamento anche il presidente granata Urbano Cairo che ha parlato del ct Giampiero Ventura, suo allenatore per cinque stagioni, difendendolo dalle tante critiche ricevute: “Non ho ancora visto Ventura, ci saluteremo dopo. Ora è concentrato per fare bene, al Torino ha fatto benissimo, ha iniziato la sua avventura in serie B, siamo subito andati in serie A, poi siamo andati anche in Europa League. Con la Nazionale ha iniziato bene poi ha perso in Spagna, ma non penso che perdere in Spagna sia la fine del mondo. Che consiglio gli darei? Di fare il Ventura, ovvero fare quell’allenatore grande che io so che è. Cosa faceva nei momenti difficili al Toro? Era concentrato e aveva la massima disponibilità dei giocatori. Se riprenderei Ventura al Toro il prossimo anno nel caso fosse libero? Questo discorso non lo faccio neanche, Ventura ha appena rinnovato con la Nazionale fino al 2020. Io ho conosciuto un mister che ha qualità eccellenti. Ora l’obiettivo è andare ai playoff, una volta che saremo lì penseremo ad andare il Mondiale e successivamente ci concentreremo sul Mondiale. Ora però è importante pensare step by step”.

Il presidente del Torino ha parlato poi anche di Andrea Belotti che, a causa di un infortunio, rischia anche di saltare gli i playoff di novembre. “Belotti ha un fisico speciale, ha capacità di recupero notevoli, è un ragazzo molto serio. Però non so ancora se recupererà per i playoff della nazionale. Io spero di recuperarlo prima di quattro settimane ma non sono un medico, tendo però ad essere ottimista: la diagnosi è di quattro settimane di stop ma io voglio essere positivo. Ventura ci sta che sia scaramanticamente pessimista”.