60
Nel Milan dei giovani che corre senza sosta sotto la guida di Stefano Pioli, si sta riscoprendo una risorsa importante Davide Calabria. Cresciuto nel vivaio rossonero, l'esterno, tornato su livelli di rendimento importanti, può considerarsi uno dei "vecchi" all'interno dello spogliatoio. A Il Corriere dello Sport ha svelato i segreti dell'ottimo momento attraversato dalla squadra.

"Dopo il lockdown, probabilmente ci hanno sottovalutato. Abbiamo fatto un grande lavoro durante la preparazione estiva, ma la cosa più importante è che abbiamo dato continuità al progetto iniziato l'anno scorso", confessa il difensore del Milan. Che sul suo grande stato di forma dichiara: "Devo tutto al clima di calma generale che si respira sia in società che nello spogliatoio. C'è una base solida, c'è fiducia da parte di tutti, a cominciare dalla dirigenza sino ad arrivare al mister".

Eppure la scorsa estate Calabria ha rischiato di partire: "Ho avuto qualche chiamata, ma il Milan non mi ha mai messo in discussione. Voglio vincere il più possibile con questi colori addosso, sogno di indossare la fascia di capitano e di alzare la Champions League. Quest'anno sono arrivati giocatori importanti e i frutti si stanno vedendo in campo: è importante avere tutti titolari".
Su Donnarumma: "E' normale che si parli sempre di lui perché è un fenomeno. Lui vuole continuare con questo club e tornare a vincere".

Su Ibrahimovic: "Avere un giocatore come lui è importantissimo, vuole vincere a tutti i costi e migliorarsi sempre. Ho capito come i grandi giocatori si preparano alla partita grazie a lui, ha una mentalità da vincente puro".