Commenta per primo

Ci sarebbe una causa legata a una richiesta di danni di immagine all'origine della domanda «Mi fai sapere quanto mi fai prendere da queste cose?» fatta da Sergio Pellissier, attaccante del Chievo, in una intercettazione telefonica nell'ambito del filone sul calcioscommesse al vaglio della procura di Cremona.

Secondo quanto si apprende da ambienti vicini alla società veronese - che tuttavia non ha voluto fare alcuna dichiarazione in merito - Pellissier sarebbe stato al telefono con il suo legale, dal forte accento napoletano, e stavano parlando di una richiesta danni che l'attaccante avrebbe presentato dopo la chiusura della prima trance delle indagini condotte dalla magistratura cremonese, nel corso delle quali impropriamente era stato fatto anche il nome del calciatore del Chievo.