Commenta per primo

Dopo il Consiglio Federale di oggi, cambia la tanto discussa norma sulle espressioni segno di discriminazione territoriale che aveva comportato, in un primo momento la chiusura dello stadio di San Siro per la partita tra Milan e Udinese. La Figc ha deciso di introdurre la "condizionale", che comporta la chiusura del settore da cui provengano cori discriminatori da parte di un gruppo di sostenitori solamente in caso di episodi reiterati

Questo significa che al primo episodio la pena verrà sospesa, salvo tornare d'attualità nel caso in cui i cori si ripetessero nell'arco dello stesso anno solare. La chiusura totale dello stadio resta tra le ipotesi praticabili, ma solamente in presenza di fatti di particolare gravità.