15
Può una squadra risorgere dopo essere, per così dire, morta? A quanto pare sì. È il caso del Chievo, fallito e cancellato dal panorama del calcio italiano, ripartito dai dilettanti col nome di Clivense grazie allo storico bomber Sergio Pellissier. I legali, negli ultimi giorni, hanno però fatto leva sulla precedente partecipazione di tre dei giudici ad altre sentenze contro i gialloblu in sedi differenti.

DUE STRADE - Gli avvocati del presidente Campedelli, riporta Tuttosport, chiedono 140 milioni di euro come risarcimento alla Federazione, che potrebbe anche proporre la restituzione di una categoria professionistica, probabilmente la Serie C. Ora la palla passa al Consiglio di Stato, che potrebbe decidere, di fatto, di resuscitare il Chievo