226
Una situazione paradossale, che potrebbe avere risvolti negativi. L'acquisto 'a rate' portato avanti da Sino Europe Sports rischia di fare molto male al Milan che verrà. Anche se la data del 14 aprile verrà rispettata e la nuova proprietà cinese completerà il closing, sono molti i punti di domanda sul futuro del club. Come scrive Tuttosport molti tra staff e giocatori della rosa, stufi da questa incertezza, non sono così certi di restare in una società che da otto mesi è congelata, incapace di fare un investimento che sia uno. 

NON SOLO GIGIO - In molti sono sospesi, non solo Donnarumma, che continua a non firmare il rinnovo del contratto in scadenza nel 2018. In bilico c'è Montella, prima scelta della Roma in caso di partenza (sempre più probabile) di Spalletti. Sono a un bivio anche Romagnoli e Suso: il difensore, per il quale il Milan la scorsa estate ha rifiutato 50 milioni dal Chelsea, potrebbe accettare una nuova sfida, il trequartista ambisce a una squadra che possa giocare nell'Europa che conta. Tardi o no, di sicuro la nuova dirigenza non avrà tempo per riflettere, ma dovrà agire. E blindare tutte queste situazioni.