2
Massimo Carrera, ex giocatore della Juventus, è stato intervistato dalla Gazzetta dello Sport, per parlare di Antonio Conte, di cui era collaboratore in bianconero: “Antonio non ha segreti, ma una grandissima passione per il calcio che trasmette ai giocatori: lavorando così, il calciatore viene coinvolto e dà sempre il massimo. Cosa porta? La voglia di vincere, che è nel suo Dna. Antonio l’ha sempre avuta, già quando era un giovane giocatore. All’Inter darà una mentalità forte, che significa voglia di sacrificarsi, pensare al gruppo e non al singolo, lavorare tutti per un obiettivo".

SIMBOLO JUVE - "No, non sarà un grosso problema. Si deve andare oltre queste cose, sennò un tecnico deve allenare solamente le squadre di cui è tifoso. Siamo professionisti e dobbiamo andare nelle società che ci danno la possibilità di allenare".