Calciomercato.com

Cavani, sì alla Juve: ostacoli e scenari

Cavani, sì alla Juve: ostacoli e scenari

  • Fabrizio Romano

Sogno o realtà? Edinson Cavani e la Juventus si rincorrono da anni. Tentazioni, telefonate, affari sfiorati e mancati, il Matador è stato davvero a un passo dal bianconero. Più di una volta. Il passato è passato; cosa può accadere nella prossima estate? Che Marotta e Paratici abbiano appuntato il nome di Cavani nella lista dei desideri – lunga, lunghissima – per rinforzare la Juve 2016/2017 è confermato. Perché Edinson piace da impazzire, come profilo di giocatore oltre che come nome internazionale per rinforzare definitivamente un attacco già di altissimo profilo. Ma da qui a chiudere con il Paris Saint-Germain ci passa tanto, tantissimo. 

LA VOLONTA’ DEL MATADOR - Dall’entourage di Cavani sono già arrivati segnali positivi alla Juventus sull’idea di Edi di tornare in Serie A. Gradirebbe un ritorno nel nostro campionato, in una Juve sempre più competitiva anche a livello degli assoluti top club europei. Se si imbastisse una trattativa, insomma, Cavani ascolterebbe. Eccome. Senza escludere nulla a prescindere. Un “parliamone” che ha fatto appuntare il suo nome nel listone bianconero. Tanto dipenderà anche dalla situazione di Zlatan Ibrahimovic: presto Raiola incontrerà il patron del PSG, Nasser Al Khelaifi, per discutere del contratto in scadenza. Non è scontato, ma se Zlatan dovesse rinnovare, Cavani chiederebbe concretamente di andar via. Vuole più spazio e centralità, proprio quello che offre la Juve. 

TUTTI GLI OSTACOLI - Offre a livello di progetto, chiaro. Per portare Cavani a Torino poi servirebbe molto altro: un contratto milionario e pluriennale su cui accordarsi (cifre alte, altissime), innanzitutto. Un’offerta sostanziosa al Paris che non ha nessuna intenzione di fare sconti. In più, c’è da fare i conti con la concorrenza: ad oggi Cavani non si è promesso alla Juventus, attenzione. Ascolterebbe volentieri. Ma in Premier League c’è chi pensa a lui da tempo, come il Chelsea e il Manchester United, solo due tra i club che hanno mosso contatti per Edi. Insomma, se il Matador lasciasse Parigi sarebbe bagarre. E per la Juve tanto dipenderà anche dalla questione recompra di Morata col Real Madrid. Di sicuro, la pazza idea Cavani c’è. Per ora, nient’altro. Ma c’è tempo, è solo febbraio… 

Fabrizio Romano

Altre notizie