6
Neanche il tempo di vedere il suo nome accostato al Genoa che da Massimo Zanetti è arrivata una pronta smentita.

L'industriale bolognese del caffè, indicato ieri come possibile membro della cordata interessata a rilevare il Grifone dalle mani di Enrico Preziosi, avrebbe infatti negato qualsiasi suo coinvolgimento nell'operazioni condotta dalla Sri Group di Giulio Gallazzi.

A riferirlo è l'edizione genovese di Repubblica, che riferisce oggi di come "il "signor Segafredo". né a livello personale, né a livello aziendale" sia attratto dalla prospettiva di entrare nella dirigenza del club rossoblù.

Si defila, quindi, uno dei probabili componenti di quel gruppo di investitori che nei prossimi giorni, stando a quanto ha raccontato lo scorso sabato Preziosi, acquisirà il pacchetto di maggioranza del Genoa con un'operazione da 100 milioni di sterline.