Commenta per primo

Il presidente della Figc, Giancarlo Abete, ai microfoni de La Politica nel Pallone, su Gr Parlamento, valuta positivamente l'ingresso di capitali stranieri nel calcio italiano, con la Roma che è vicina dall'essere acquistata da una cordata statunitense

"L'ingresso di capitali stranieri nel nostro calcio è gradito ed è un gesto di grande considerazione verso il nostro campionato - commenta il massimo dirigente feerale -. È fisiologico che il presidente della Federazione prediliga una proprietà nazionale. Le grandi famiglie di imprenditori hanno fatto la storia del nostro calcio. Bisogna dare loro merito di aver fatto grande il calcio italiano. Per quanto riguarda la Roma sono fiducioso che Unicredit valuti con grande attenzione la qualità dei soggetti ai quali verrà affidata la società. Di Tim Burton come a Bari non ne abbiamo necessità".