135
“Ci siamo quasi”. Quante volte, negli ultimi mesi, abbiamo letto sui giornali o sentito pronunciare dai diretti interessati in tv questa frase in merito alla trattativa per il rinnovo di Dybala, un’infinità. Anche perché quello che continua a filtrare, a livello ufficioso (l’ufficialità è un’altra cosa) è appunto tanto ottimismo sulla positiva conclusione della faccenda. Però finora le firme, le uniche in grado di sancire la fine di questa stucchevole telenovela, non arrivano, perché – come ha dichiarato pochi giorni fa il vicepresidente juventino Pavel Nedved – “manca ancora qualcosina”. E quel “qualcosina” sono i soldi. Quelli che la Juventus non vorrebbe aggiungere alla già congrua proposta fatta a Dybala e che ,invece, il giocatore e il suo procuratore Antun chiedono. 

CONTINUA SU ILBIANCONERO.COM