1
Tutta una questione di reti in questo lunedì di Nations League. Nelle due partite più prestigiose scelgo a fotocopia. Perché i precedenti mi portano da quella parte. Vediamo dove. 

Croazia-Francia e stata il massimo dei messimi ovvero la finale del Mondiale di Russia 2018. Fu un partitone, vinse 4-2 la nazionale di Deschamps. Anche se gli sconfitti dovettero mollare verso la fine perché si fecero sentire i tempi supplementari giocati in precedenza (contro Danimarca, Russia e Inghilterra, dagli ottavi in semifinale!). 

Le due rivali di oggi hanno aperto come peggio non avrebbero potuto la loro campagna di Nations League 2022 con due sconfitte casalinghe, la Francia contro la Danimarca (1-2) e la Croazia contro l'Austria (0-3!). Torniamo ai gol, adesso. Con un dettaglio non da poco: le quattro più recenti gare della Francia in Nations hanno originato due o più reti dal 15' della ripresa in poi. Ecco spiegata la scelta della ripresa come tempo con il maggior numero di gol segnati, alla pari. 

Stessa cosa nel match tra le vincenti all'esordio, cioè Austria e Danimarca. Con una brevissima spiegazione: undici degli ultimi quattordici gol degli austriaci sono stati segnati al ritorno in campo per la ripresa del gioco. Ecco perché la scelta del secondo come tempo con maggior numero di gol segnati, anche in questo caso alla pari. 

Altissima la quota dell'over 2,5 tra Islanda e Albania. Il motivo è presto detto: gli islandesi hanno subito almeno due gol in dieci delle ultime undici gare disputate in Nations League. Ecco perché a 2,40 non si può fare gli schizzinosi. 

Croazia-Francia tempo con maggior numero di reti secondo (quota 2,00) 

Austria-Danimarca tempo con maggior numero di reti secondo (2,00) 

Islanda-Albania over 2,5 (2,40) 


Il terno vale 9,60 volte la posta.