Commenta per primo

Nel giorno delle dimissioni di Joe Tacopina da presidente del Bologna, la squadra rossoblù ottiene finalmente i suoi primi tre punti in campionato mettendo in campo una prestazione di sacrificio e sofferenza e ottenendo la vittoria con un bellissimo gol di Mounier al 27' del primo tempo. L'azione nasce dal giovane esterno Masina che, dopo un'ottima chiusura sull'out di sinistra, elude il pressing di un attaccante e innesca Oikonomou, che a sua volta fornisce l'assist perfetto per l'attaccante francese: Mounier in corsa stoppa il pallone e incrocia sul secondo palo battendo Leali. Per tutto il primo tempo è il Bologna a cercare maggiormente la porta, le occasioni arrivano anche per Destro che però non riesce a trovare il gol. Il secondo tempo si apre subito, al 46', con un'occasione sfumata dalla compagine rossoblù, Mounier tenta il passaggio per Destro ma un rimpallo fa finire il pallone tra i piedi di Brienza, il quale tira in porta mandando la palla fuori di poco. Questa e le traverse di Ciofani per il Frosinone al 77' e di Rosi all'86' sono le azioni più importanti per quanto riguarda la seconda frazione di gioco, interrotta più volte dai numerosi cartellini gialli tirati fuori dall'arbitro Orsato, e nella quale il Frosinone ha sicuramente tenuto testa alla squadra rossoblù. Al "Dall'Ara" finisce 1-0 tra gli applausi dei tifosi rossoblù presenti e l'amaro in bocca del Frosinone per non essere riuscito a muovere la classifica.  

BOLOGNA

L'attaccante del Bologna, Anthony Mounier: "Sono molto contento del mio primo gol con la maglia del Bologna, davanti ad un grande pubblico come quello del Dall'Ara. L'importante è stato portare a casa tre punti perché non conta il marcatore ma il fatto che la squadra stia crescendo, e spero che questa vittoria sia la prima di una lunga serie. L'esultanza con il cannocchiale? E0 una dedica alla mia famiglia che è ancora lontana ma che so che mi guarda sempre, spero possano raggiungermi prima possibile".

FROSINONE

L'attaccante del Frosinone, Daniel Ciofani: "C'è grande rammarico e rabbia per il risultato finale, ci dispiace perché abbiamo messo in campo un'ottima prestazione fuori casa e meritavamo di pareggiare. I punti non arrivano e i motivi possono essere diversi, primo su tutti il fatto che abbiamo spesso preso gol per disattenzione e questo non deve succedere se ci vogliamo salvare. Dobbiamo iniziare a vincere ma in questa partita abbiamo creato tanto, siamo vivi e dobbiamo ripartire da questo".