Commenta per primo

Crolla ancora la Roma nella decima giornata di Serie A. Dopo il 3-2 interno con l'Udinese, per i giallorossi arriva un ko con lo stesso risultato anche a Parma: quarta sconfitta stagionale per gli uomini di Zeman, terza vittoria consecutiva per quelli di Donadoni. Il match si mette bene per gli ospiti, che dopo 8' passano in vantaggio grazie al sesto gol stagionale di Lamela, propiziato da un rinvio sbagliato da Zaccardo. Al 17' esce Amauri per la rottura del setto nasale e viene rimpiazzato da Belfodil: apparentemente è un problema, in realtà non lo è. Perché il francese al 34' sfrutta un errore di Dodò e pareggia, mentre al 37' serve a Parolo la palla del clamoroso 2-1. Zeman perde Stekelenburg per infortunio e dopo l'intervallo lo rimpiazza con Goicoechea, ma le condizioni si fanno quasi impossibili per la forte pioggia che appesantisce il campo. La partita diventa una lotta pura e il Parma battaglia meglio, con Zaccardo che al 63' segna in contropiede il 3-1. Al 70' Totti accorcia dopo essersi fatto parare un rigore da Mirante (fallo di Acquah su Castan), e Belfodil si fa cacciare per doppia ammonizione, ma il risultato non cambia e per la Roma è notte fonda.

PARMA
 
Il difensore del Parma Cristian Zaccardo: 'È stata una partita difficile, strana. Il mio gol è nato un po' così, la palla si è fermata due volte e alla fine sono riuscito a insaccare. Sono contento perché mi ha permesso di rimediare all'errore iniziale, quando ho sbagliato a spazzare, e così ho permesso a Lamela di segnare l'1-0. Purtroppo era difficile giocare la palla, il campo era al limite della praticabilità soprattutto nel secondo tempo. Noi però siamo stati capaci di tener duro e di portare a casa un grandissimo risultato. La Roma è molto forte davanti e auguro loro di fare un buon campionato, ma noi abbiamo vinto la terza partita di fila e adesso li abbiamo superati, quindi questo ci dà ulteriore fiducia per il resto della stagione'.
 
ROMA
 
Il capitano della Roma, Francesco Totti: 'Purtroppo non siamo riusciti a fare risultato, però nel secondo tempo non sembrava nemmeno una partita di calcio. Abbiamo iniziato bene, siamo andati in vantaggio, poi sul rinvio del portiere abbiamo sbagliato e abbiamo pagato. Mi hanno detto che i due gol erano in fuorigioco: meno male che non lo dico io. Per il gol sono meno soddisfatto di quello che potrei essere, perché dobbiamo tornare a fare risultato. Ce la faremo, e riusciremo a rialzarci con Zeman. Lo garantisco io. La sospensione? Ci deve pensare l'arbitro. Noi comunque l'avevamo chiesta'.