Vittoria travolgente della Roma contro la Fiorentina. I giallorossi chiudono i giochi già nel primo tempo con le reti di El Shaarawy, Salah (gol dell'ex) e Perotti, che prima della rete colpisce un palo clamoroso. A interrompere la sinfonia giallorossa ci pensa Digne con un fallo inutile su Tello che costa il penalty, trasformato da Ilicic. Nella ripresa ancora Salah, che continua a infierire sulla sua ex squadra: tre reti in due partite per l'egiziano contro la viola. 

ROMA

L'attaccante della Roma, Diego Perotti: "Sono arrivato a Roma convinto di poter far bene, se una squadra come la Roma ti cerca vuol dire che sei un giocatore valido. Sono contento di aver ricevuto subito la fiducia del mister che mi ha fatto giocare già da Sassuolo. Lo scudetto? Io ci credo sempre, mancano tantissimi punti e non siamo così lontani. Purtroppo non dipende solo dai noi". 

FIORENTINA  

Il centrocampista della Fiorentina, Tino Costa: "Siamo stati troppo lunghi, non abbiamo fatto quello che abbiamo preparato. Quando è arrivato il primo gol, è stato tutto più difficile. Scontri diretti? Abbiamo fatto pochi punti, ma abbiamo fatto bene nelle altre gare. Non è facile arrivare terzi, così come secondi o quarti. Dobbiamo avere la testa per andare avanti, vincere in casa domenica prossima e andare avanti. Abbiamo giocato partite di altissima intensità, in coppa e contro il Napoli. Due giorni in meno di recupero sono contati, ma dobbiamo alzare la testa dopo una sconfitta così brutta".