Commenta per primo
Festa al Mapei Stadium per i tifosi del Sassuolo: i neroverdi battono 2-1 il Verona, al termine di una gara decisamente dominata, nonostante l'avvio in salita. I veneti infatti trovano subito il gol, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, al 7', con un colpo di testa di Moras. Dopo aver sfiorato il pareggio al 42' con la traversa di Magnanelli, il Sassuolo rimonta nella ripresa grazie a un guizzo di Sansone, che dal limite dell'area punisce il portiere degli ospiti. A completare il sorpasso arriva Taider al 78', aggiustando in rete un tiro svirgolato di Floro Flores. Nei minuti di recupero Toni controlla in area, si gira, ma Cannavaro riesce a deviare in angolo, salvando il risultato. Il buon Verona del primo tempo, capace di contrattaccare da una parte con Nico Lopez, dall'altra con Christodoulopoulos, si spegne progressivamente nella ripresa, lasciando a Reggio Emilia i punti preziosi di uno scontro diretto. 
              
SASSUOLO

L'attaccante del Sassuolo, Nicola Sansone: "Stiamo bene fisicamente, e,quando si sta bene fisicamente è normale che vengano anche le giocate. Ora pensiamo, partita dopo partita, a raggiungere la salvezza, poi vedremo. Un gol da calcetto? Non proprio, l'ho presa d'esterno destro, non di punta".
VERONA

Il centrocampista del Verona, Lazaros Christodoulopoulos: "Abbiamo segnato subito nel primo tempo, poi non siamo riusciti a chiuderla come volevamo. Alle fine siamo andati in difficoltà a causa del loro possesso palla. Facevamo fatica, soprattutto nel secondo tempo. Peccato, finora avevamo perso punti solo con le grandi. Questa era una partita importante per noi, li potevamo superare in classifica".